“Nyck The Quick” ha realizzato il suo sogno più grande.

15 agosto 2021: in una calda ed indimenticabile giornata di ferragosto, Nyck De Vries si aggiudica all’E-Prix di Berlino il campionato mondiale di Formula E, diventando così il primo campione del mondo FIA di nazionalità olandese (prima ancora del suo connazionale Max Verstappen).
Per lui è il secondo titolo in tre anni, dopo aver vinto la Formula 2 nel 2019, l’ultima categoria propedeutica per passare poi in Formula 1: eppure, per lui, nessuna speranza di poter realizzare il suo sogno.

Nella vita, però, i treni passano una sola volta, e bisogna essere abili a farsi trovare pronti nel momento giusto, quando meno te l’aspetti.
De Vries, dopo aver vinto la Formula E nel 2021, ottiene scarsi risultati nella stagione 2022, concludendo il mondiale al nono posto. Ѐ un momento durissimo per lui: la Mercedes FE (la sua scuderia nel campionato “elettrico”) ha deciso che si ritirerà al termine della stagione, lasciando così lui e il compagno Vandoorne senza sedile.

Nyck ha 27 anni, arriva da una stagione molto sottotono ed è senza scuderia. Una situazione terribile, che rischiava di compromettere definitivamente la sua carriera.
Ma come detto, il treno per Nyck non era ancora passato. Decide di passare il 10 settembre 2022, a Monza, quando Alex Albon dà forfait per l’appendicite: non corre, e il sostituto scelto dalla Williams è proprio Nyck.
Ѐ sabato mattina, e Nyck scopre che da lì a poche ore avrebbe esordito in Formula 1.
Senza saperlo.

Le emozioni sono ovviamente contrastanti: dall’ansia alla gioia, sa che quella gara avrebbe segnato un punto importante della sua vita. In caso di buon risultato poteva tornare a credere nel suo grande sogno di approdare in F1, mentre in caso di brutte figure o incidenti le sue speranze di una carriera di successi sarebbero immediatamente crollate e terminate.

Nyck otterrà un nono posto finale: un’autentica impresa, soprattutto se consideriamo che in una sola gara (dove per altro è arrivato senza preparazione, essendo stato chiamato all’ultimo minuto) ha fatto gli stessi punti (2) dell’altro pilota Williams Latifi, che ha però corso un intero campionato di 22 gare.
Da quella gara De Vries riceverà numerose offerte da diversi team di Formula 1: decide di accettare quella dell’AlphaTauri, sostituendo Pierre Gasly.
Finalmente, a 28 anni è un pilota titolare di una squadra di Formula 1.

“Nyck The Quick” ce l’ha fatta.
Ha realizzato il suo sogno da bambino, quando meno se l’aspettava. Un talento che finalmente vedremo all’opera, che da quel 15 agosto 2021, giorno che doveva segnare l’inizio della sua brillante carriera (e che invece è stato l’inizio di una brutta caduta) non vedeva l’ora di dire nelle interviste “Sono Nyck De Vries, e sono un pilota di Formula 1”.

Il te bambino, oggi, sarebbe fiero.
Bravo Nyck, ce l’hai fatta per davvero.

Articoli correlati

Stefano Zambroni
Lecco, 21 yo | Founder di GPKingdom | Content creator (@zambro.gpk) | Amante di sport e motorsport