Casey Stoner durissimo: “La nuova MotoGP? Tutta una m*rda!“

Il “Canguro Mannaro” ha duramente attaccato la massima categoria del motomondiale, “colpevole” di avere fin troppa tecnologia

Ormai lo conosciamo: Casey Stoner è uno di quei piloti silenziosi, ma quando parla non ha mai peli sulla lingua. Questo è uno di quei casi: al Goodwood Festival la leggenda della MotoGP ha infatti aspramente criticato la categoria, a causa di regolamenti che, a differenza di una decina di anni fa, hanno notevolmente aumentato la presenza di elementi esterni come le alette aerodinamiche.

“Toglierei la metà della m*rda che c’è ora, dall’anti-impennamento fino alle alette. Tutti gli aiuti elettronici li trovo stupidi: dovrebbero servire alla sicurezza, non allo spettacolo. E il numero di incidenti visti quest’anno è ridicolo”.

“Bisognerebbe poi fissare un tetto di 10 anni per i cambi regolamentari, in modo che i Costruttori possano mettersi al passo con gli altri. Una volta tutti avevano punti forti e punti deboli, ora sembra la guerra dei cloni”.

Foto: Ducati Corse, GPKingdom

Articoli correlati

Stefano Zambroni
Lecco, 21 yo | Founder di GPKingdom | Content creator (@zambro.gpk) | Amante di sport e motorsport