Ferrari, pole STRAORDINARIA a Le Mans dopo 50 anni di assenza

La Ferrari 499P è un vero capolavoro: doppietta della Rossa a Le Mans, con il Team #50 davanti a tutti seguito dal Team #51

50 dopo l’ultima apparizione, la Ferrari torna davanti a tutti nell’HyperPole della 24 ore di Le Mans, una delle gare più storiche dell’automobilismo. Antonio Fuoco fa registrare il miglior tempo con uno splendido 3’22″982 nonostante il traffico causato dalle GTE e LMP2, mettendo alle spalle la rossa del #51 di Alessandro Pier Guidi, il cui giro è stato cancellato per i track-limits (proprio come al suo compagno Antonio Giovinazzi nell’ultima gara a Spa).

Saranno quindi i due piloti della Rossa a partire domani dalle prime due posizioni: la 499P è letteralmente volata per l’intera sessione, tanto che già anche ieri nelle qualifiche si trovava davanti, a dimostrazione del grande lavoro svolto.

Una pole position storica, che evidenzia il momento d’oro del Cavallino Rampante: il ritorno nel WEC è andato finora oltre ogni più rosea aspettativa, con la Rossa che si è sempre giocata la vittoria fin qui, così come la 296 GT3 ha appena scritto la storia trionfando alla 24 ore del Nurburgring. Non solo nel racing: le vetture stradali stanno registrando numeri record, anche grazie alla nuova Ferrari Purosangue.

A macchiare pesantemente questo momento, purtroppo, è la Formula 1: lì la SF-23 è ormai un progetto dichiarato fallimentare, come la maggior parte dei progetti dal 2007 ad oggi. Una macchia troppo grande, e soprattutto non comprensibile: Ferrari lavora bene ovunque, ad eccezione della categoria più importante.

Troppa pressione? Troppa concorrenza? Le domande sui tavoli di Maranello, in questo momento storico, sono davvero molte. Ma, nel mentre, godiamoci uno storico ritorno della Rossa in vetta a Le Mans.

Foto: Scuderia Ferrari

Articoli correlati

Stefano Zambroni
Lecco, 21 yo | Founder di GPKingdom | Content creator (@zambro.gpk) | Amante di sport e motorsport