MotoGP ad Assen: ALIENO Bagnaia, è goduria! Che orgoglio tutto italiano!

by Stefano Zambroni

I risultati della MotoGP ad Assen: Pecco Bagnaia stravince, è IMBATTIBILE! Martin 2°, a podio anche Bastianini. Brutta caduta a inizio gara per Alex Rins

Imbattibile, insuperabile, impressionante: Pecco Bagnaia ha letteralmente dominato qualsiasi cosa in pista questo weekend ad Assen, trionfando ancora una volta nella sua pista preferita. Terza vittoria consecutiva al TT: solo Mick Doohan è riuscito in questa impresa, con Pecco che dal 2022 non lascia neanche le briciole ai suoi nemici sportivi.

MotoGP ad Assen: VINCE Pecco Bagnaia!
MotoGP ad Assen: VINCE Pecco Bagnaia!

L’unico a seguirlo è Jorge Martin, secondo al traguardo: lo spagnolo prova a contenere la “Nuvola Rossa”, ma arriva comunque ad oltre tre secondi di distacco dal fenomeno di Chivasso. Bagnaia è ora a 10 punti dalla vetta del mondiale, occupata proprio dal pilota Pramac: sarà il Sachsenring, dunque, a fare da teatro per un possibile sorpasso in vetta. Completa il podio un grandissimo Bastianini, seguito da Marquez, Vinales e Di Giannantonio.

Diverse cadute in pista: dal brutto highside di Alex Rins in curva 1 all’ennesimo scivolone di Bezzecchi, passando per Pedro Acosta tradito dalla sua KTM GasGas all’ultimo giro.

La cronaca della gara

LA PARTENZAParte sempre fortissimo Bagnaia: il pilota della Ducati è primo e prende subito distacco, seguito da Martin (partito 5° per la penalità), Vinales e Marc Marquez. Pericolosissima caduta per Alex Rins: lo spagnolo viene scaraventato via in curva 1 dalla sua Yamaha, in un highside dove il suo braccio destro è stato particolarmente colpito.

Weekend difficilissimo per Marco Bezzecchi: ennesima caduta (al giro 4) per il pilota della VR46, in un fine settimana da incubo per il neo pilota dell’Aprilia ufficiale. Fuori anche Joan Mir, mentre Luca Marini finisce dritto nella ghiaia precipitando in ventesima ed ultima posizione.

MotoGP ad Assen: Bagnaia, giro mostruoso!
MotoGP ad Assen: Bagnaia, giro mostruoso!

Prosegue però il ritmo impossibile di Pecco Bagnaia: giro record in 1.32.015, con il solo Jorge Martin che riesce a seguirlo. Il giro dopo è addirittura in 1.31.866: è un alieno Bagnaia, qualcosa di mai visto che, sommato al grande sorpasso di Enea Bastianini su Acosta, dà grande orgoglio in casa Ducati.

Strana manovra invece per il podio: Marc Marquez ha il passo per il terzo posto, ma continua a guardarsi indietro e rimanere quarto, lasciando passare chi lo segue. Probabilmente, lo spagnolo soffre di problemi di pressione gomme. Lo stesso Marquez è poi protagonista di un contatto con Bastianini, con l’italiano che tocca lo spagnolo e manda lungo il pilota della Gresini, autore qualche tornata dopo di un sorpasso pazzesco in curva 6 su Di Giannantonio.

Cade sul finale Pedro Acosta, ma non c’è più tempo per il duello: Bagnaia vince, seguito da Martin e Bastianini.

Foto: MotoGP, Ducati Corse

You may also like

Contatti

Scarica l'app

©2024 – Designed and Developed by GPKingdom

Feature Posts