I 5 GP che devi aver visto: MotoGP Speciale 1000GP

Torna la MotoGP e lo fa con la gara a Le Mans. Un’edizione speciale per il motomondiale, non una qualunque, la numero 1000 della sua storia.

La gara di MotoGP a Le Mans sarà un gran premio speciale, ma vediamo insieme i 5 che ne hanno caratterizzato la storia recente.

CATALUNYA 2009

La stagione 2009 vede il duello tra Valentino Rossi e Jorge Lorenzo per tutta la stagione, con il centauro di Tavullia che alla fine avrà la meglio, conquistando il nono e ultimo titolo iridato. Un passaggio importante della stagione fu proprio il duello con lo spagnolo sul circuito casalingo di Catalunya. Una gara nella quale i due fanno il vuoto dietro a sé, lasciando la vittoria a una discussione, così come tutto l’anno, a una questione interna al team Yamaha. Arriviamo così a due giri dalla fine, quando Valentino passa all’esterno alla prima staccata, lasciando il maiorchino di sasso. Il 99 però non demorde e all’ultimo giro, ripassa il 9 volte campione del mondo, senza lasciargli possibilità di risposta. Essa arriverà all’ultima curva, quando nessuno se lo aspettava, nemmeno Jorge. Valentino vince con una manovra da cardiopalma, dando una così una forte direzione al campionato.

VALENCIA 2006

Non la gara più bella, ma sicuramente una da ricordare, una delle più strane della storia della MotoGP. Una gara dal molteplice epilogo e dalle diverse sensazioni. La gara di Valencia del 2006 vide la vittoria di Troy Bayliss, davanti a Loris Capirossi e Nicky Hayden. La prima particolarità riguarda la vittoria del pilota australiano, il quale impegnato nelle competizioni nelle derivate di serie, corse come wild-card in sostituzione dell’infortunato Sete Gibernau. Una cosa incredibile, fenomenale, impensabile al giorno d’oggi. La seconda riguardò la caduta di Valentino Rossi, favorito per tutto il weekend, o almeno fino al warm-up. Si arriva alla gara, ma c’è qualcosa che non funziona. Si capisce subito, fin dalle prime fasi non ha ritmo. Finì per stendersi, regalando il titolo al pilota americano Nicky Hayden. The Kentucky Kid si aggiudicò il suo unico titolo in carriera. Sempre con noi Nicky!

Twitter@crashmotogp – Nicky Hayden 2006

VALENCIA 2012

Scendiamo di categoria, e passiamo alla Moto2, ma non cambiamo circuito. La rimonta è da fenomeno, quella più assurda della storia del motorsport. Marc Marquez, laureatosi campione della categoria, provoca la caduta del nostro Simone Corsi nelle prove libere e viene sanzionato. Il pilota spagnolo dovette partire ultimo, dalla casella numero 33. Inutile dire, che ci regalò una rimonta straordinaria. Una condotta di gara di un’altra categoria sull’umido asfalto valenciano.

LAGUNA SECA 2008

Torniamo alla categoria regina, e alla MotoGP, più precisamente al circuito di Laguna Seca. La pista americana è teatro dello show di Casey Stoner dal venerdì, nessuno sembra potergli tenere testa. Il pilota Ducati prova subito a scappare, ma Valentino Rossi prova a mettergli pressione e non farlo scappare. Impresa che riesce alla perfezione, con il pilota italiano che appena può mette le gomme davanti al pilota australiano. La gara sarà teatro di uno dei sorpassi storici del motociclismo, quello del 46 al cavatappi. La gara del pilota di Tavullia mise a dura prova Casey, che alla fine si stese, concludendo comunque la gara al secondo posto.

ASSEN 2016

L’ultima gara che vi consiglio è quella di Assen del 2016 della MotoGP. Una gara ad eliminazione, complice le complicate condizioni meteorologiche, che ne comportarono anche la sospensione. La gara ripartì, vedendo pian piano uscire i protagonisti della corsa, come Danilo Petrucci, Andrea Dovizioso e Valentino Rossi. Tra gli sguardi stupiti, dalle retrovie, arriva un super Jack Miller, che una volta raggiunto e superato Marc Marquez, porta la sua Honda RC213V del team Marc VDS sul gradino più alto del podio. Oltre ad essere la prima vittoria dell’australiano in MotoGP, era dalla stagione 2006 che un pilota di una squadra di privata non vinceva una gara della classe regina.

Articoli correlati

Stefano Zambroni
Lecco, 21 yo | Founder di GPKingdom | Content creator (@zambro.gpk) | Amante di sport e motorsport