Sprint Race a Miami: VINCE Verstappen! Norris OUT, Magnussen fa follie!

Max Verstappen VINCE la Sprint Race a Miami! Incidente al via tra Norris, Alonso e Stroll, bene Leclerc

lMax Verstappen VINCE la prima delle due gare del weekend! Gara in solitaria del pilota olandese, che vince con quasi 3 secondi di distacco la Sprint Race a Miami davanti a Charles Leclerc e Sergio Perez, rispettivamente al 2° e 3° posto. Testa della corsa che rimane quindi invariata rispetto alle qualifiche di ieri: l’appuntamento per cambiare la storia è oggi alle 22:00, con la qualifica per il GP di domani apparso più equilibrato del solito.

Verstappen VINCE la Sprint Race a Miami!
Verstappen VINCE la Sprint Race a Miami!

Dietro il podio apre le danze un’altra meravigliosa prova di Daniel Ricciardo: l’australiano si posiziona al quarto posto, davanti a Sainz, Piastri, Hulkenberg e Hamilton a chiudere la top-8. Un solo punto per Lewis Hamilton, protagonista di un’entusiasmante duello con Kevin Magnussen che ha entusiasmato più gli spettatori che lo stesso pilota britannico.

La cronaca della gara

LA PARTENZA – Parte bene Leclerc, ma Verstappen è incredibilmente aggressivo: Max schiaccia quasi verso il muro Charles, che deve alzare il piede e lascia andare il numero 1. Caos però dietro la testa della corsa: Alonso manca il punto di corda della curva e colpisce Stroll, il quale a sua volta colpisce Norris. Il pilota McLaren è out, mentre i due Aston Martin devono rientrare ai box per danni e forature: Alonso (il colpevole dei tre nell’impatto) se la cava con un pit-stop, mentre Stroll, dopo aver verificato i danni, deve anch’esso abbandonare la gara.

Sprint Race a Miami: l'incidente tra Alonso, Stroll e Norris
Sprint Race a Miami: l’incidente tra Alonso, Stroll e Norris

A sorprendere è Ricciardo, che si aggiudica il terzo posto: dopo la splendida qualifica di ieri, Daniel continua il suo weekend da sogno, dovendo però abbandonare il podio al giro 6 dopo il sorpasso di Sergio Perez. Nel frattempo arriva anche un’investigazione per Lando Norris: il pilota britannico ha infatti attraversato la pista dopo il suo incidente, mossa vietata dal regolamento e dunque sott’occhio dei commissari al termine della gara.

Infiamma la gara il duello per l’ottavo posto tra Magnussen e Hamilton: i due se le danno di santa ragione, con Lewis che prova in ogni modo a passare ma il pilota della Haas, anche con manovre oltre il regolamento (tanto da prendersi 20 secondi di penalità e rischiare la bandiera nera) risponde colpo su colpo con controsorpassi ed escursioni fuori pista.

Posizioni che, però, rimangono invariate: un duello all’ultimo giro accende la sfida Ricciardo-Sainz, con l’australiano che si difende e lo spagnolo che applaude Daniel.

Foto: Formula 1

Articoli correlati

Stefano Zambroni
Lecco, 21 yo | Founder di GPKingdom | Content creator (@zambro.gpk) | Amante di sport e motorsport