”What if…”: i più grandi dilemmi della storia della Formula 1

Dal finale di Abu Dhabi 2021 alla morte di Ayrton Senna: tutti i “cosa sarebbe successo se…” che avrebbero cambiato la storia

“Cosa sarebbe successo se…”
Ci sono stati tantissimi momenti in Formula 1 decisi da attimi e coincidenze di pochi centesimi di secondo. Dal finale più shock della storia della F1 fino agli incidenti che hanno cambiato il corso dei campionati, riviviamo alcuni “what if” che hanno ribaltato la storia.

WHAT IF: L’INCIDENTE DI LATIFI AD ABU DHABI 2021

Quando ormai nemmeno il tifoso più speranzoso di Verstappen se lo aspettava, Nicholas Latifi ha cambiato per sempre il corso della storia in Formula 1.
WHAT IF: senza quell’errore Hamilton sarebbe 8 volte Campione del Mondo, superando l’imbattibile Michael Schumacher, così come Max Verstappen avrebbe “solo” un titolo. E che dire poi della crisi Mercedes e del dominio Red Bull: chissà che la RB18 e 19 non siano anche frutto della grande motivazione che l’episodio di Abu Dhabi ha dato al team austriaco, e che al contrario Mercedes non abbia accusato il colpo con la W13 e la W14.

WHAT IF: IMOLA 1994

Sabato 30 aprile 1994 Roland Ratzenberger muore in un terribile incidente ad Imola. In un primo momento la gara sembrerebbe essere annullata, ma alla fine si decide di correre: in quella gara rimarranno feriti due meccanici ed alcuni spettatori, ma soprattutto avviene l’incidente fatale di Ayrton Senna.
WHAT IF: se si fosse deciso di non correre, la sicurezza in Formula 1 sarebbe senza dubbio migliorata più lentamente, lasciando quindi spazio ad altre possibili morti che, fortunatamente, sono state evitate: fu proprio la morte di Senna a dare una spinta incredibile per il cambiamento dei regolamenti.
Sotto l’aspetto sportivo, invece, Senna avrebbe probabilmente trionfato nel mondiale 1994, lasciando quindi Schumacher fermo a 6 mondiali. Oltre a ciò, Ayrton avrebbe probabilmente corso, a partire dal 1996, dalla Scuderia Ferrari, non lasciando quindi spazio per Michael Schumacher.

WHAT IF: GLOCK E INTERLAGOS 2008

All’ultima curva dell’ultimo giro dell’ultima gara del Mondiale 2008, Lewis Hamilton sorpassa Timo Glock, conquistando il punto decisivo per vincere il mondiale: Massa, per 30 secondi, è stato Campione del Mondo nel 2008, prima di quel sorpasso del quale in un primo momento in pochi se ne sono accorti.
WHAT IF: Massa sarebbe un Campione del Mondo, non subendo quel contraccolpo psicologico dal quale, con l’aggravante del grave incidente in Ungheria, non si è mai più ripreso.
Al contrario, Lewis Hamilton avrebbe perso, nei primi due anni di carriera, due mondiali entrambi per un punto solo, lasciandolo quindi senza titolo mondiale fino al 2014 (sempre se sarebbe poi stato capace di riprendersi da un colpo del genere…)

Fonte immagini: Oracle Red Bull Racing, Twitter.com
Da un’idea di Francesco De Pellegrin

Articoli correlati

Stefano Zambroni
Lecco, 21 yo | Founder di GPKingdom | Content creator (@zambro.gpk) | Amante di sport e motorsport