Incidente tra Albon e Ricciardo a Suzuka: cosa è successo e la decisione della FIA

Brutto incidente tra Albon e Ricciardo al via del GP del Giappone: bandiera rossa immediata e gara sospesa per mezz’ora. Le parole dei due piloti e la decisione della FIA

Brutto episodio al via del GP del Giappone, vinto da Max Verstappen (qui il riassunto del Gran Premio): durante la partenza della gara Alexander Albon e Daniel Ricciardo sono rimasti coinvolti in un brutto contatto che poteva avere conseguenze ben peggiori di quelle avute. Entrambi i piloti sono usciti illesi, ma l’impatto e lo spavento hanno tenuto gli spettatori per qualche secondo con il fiato sospeso, con la direzione Gara che ha optato immediatamente per esporre la bandiera rossa.

La sequenza dell’incidente

Brutto incidente tra Albon e Ricciardo al via del GP di Suzuka: la sequenza
Brutto incidente tra Albon e Ricciardo al via del GP di Suzuka: la sequenza
Brutto incidente tra Albon e Ricciardo al via del GP di Suzuka: la sequenza
Brutto incidente tra Albon e Ricciardo al via del GP di Suzuka: la sequenza
Brutto incidente tra Albon e Ricciardo al via del GP di Suzuka: la sequenza
Brutto incidente tra Albon e Ricciardo al via del GP di Suzuka: la sequenza

La dinamica è in realtà molto semplice: Ricciardo parte male e perde diverse posizioni, uscendo anche non troppo velocemente da curva 2. Albon azzarda un sorpasso sull’esterno, affiancandosi al pilota australiano (con anche Lance Stroll all’interno in fase di sorpasso) e tentando una manovra più che difficile: Ricciardo colpisce Albon e si gira, perdendo totalmente il controllo della vettura.

Albon finisce sull’erba e, anche lui, non ha più il controllo della sua Williams: entrambi finiscono nel muro di gomme con un notevole impatto frontale, incastrandosi entrambi nelle barriere. I due non si parlano ed escono dalle rispettive monoposto senza chiarirsi, cosa che probabilmente hanno però provveduto a fare in un secondo momento.

La decisione della FIA e i commenti

Nessuna penalità e tantomeno investigazione per l’incidente: la Federazione ha decretato l’impatto come incidente di gara, non attribuendo (come facilmente pronosticabile) la colpa a nessuno dei due piloti. Spesso, durante gli ultimi anni, abbiamo visto una Direzione Gara “di manica larga” sugli incidenti al primo giro, concedendo a volte di andare anche di poco oltre ai limiti del regolamento.

Per quanto riguarda i piloti, durante il briefing post gara Max Verstappen ha scagionato completamente il suo ex-compagno Ricciardo: “Non lo ha visto Daniel, era nell’angolo cieco dello specchietto, ha commentato l’olandese, con Sergio Perez e Carlos Sainz che hanno tutti quanti confermato di come si trattasse “soltanto” di un incidente di gara.

“Sono partito abbastanza bene, e in uscita da curva 2 ho avuto un’ottima trazione, ha esordito Albon. “Penso poi che Daniel non mi abbia visto nello specchietto, è stato abbastanza fastidioso dover abbandonare la gara così. Difficile da superare, difficile da digerire, soprattutto per il team: siamo in una brutta situazione sia per i pezzi di ricambio, sia per i danni in generale… frustrante e deludente, nulla di più”. Nessun commento ancora per Daniel Ricciardo.

Foto: F1

Articoli correlati

Stefano Zambroni
Lecco, 21 yo | Founder di GPKingdom | Content creator (@zambro.gpk) | Amante di sport e motorsport