Delusione Leclerc a Suzuka: “Mai avuto ritmo, ora faremo un esame alla SF-24”

Il pilota della Ferrari Charles Leclerc a Suzuka non è riuscito ad andare oltre ad un deludente ottavo posto, che lo porterà ad una rimonta domani: “Serve una partenza super”

No, dopo il trionfo del GP di Melbourne nessuno si aspettava una qualifica simile da parte delle due Rosse. Ferrari non è riuscita ad andare oltre ad un quarto posto con Carlos Sainz e, soprattutto, ad un deludente ed amaro ottavo posto con Charles Leclerc. Il monegasco, reduce da una simulazione di gara che lo ha visto potenzialmente al 1° posto, ha compromesso non di poco la sua giornata di domani con una prestazione non certo all’altezza del suo talento, complice anche un feeling mai trovato con la vettura.

Le parole di Carlos Sainz e Charles Leclerc a Suzuka: “Faremo un esame…”

Grande delusione mista ad amarezza per Charles Leclerc, che ha parlato così ai microfoni ufficiali della Scuderia: “Oggi non posso essere contento della nostra prestazione in qualifica. La sensazione in macchina era abbastanza buona, ma non abbiamo mai avuto il ritmo giusto e ora ci aspetta un esame approfondito dei dati della SF-24 per capire che cosa non ha funzionato.
La nostra SF-24 ha un passo leggermente migliore in gara che in qualifica ma a Suzuka superare è molto difficile, quindi dovremo concentrarsi sull’avere una bella partenza e metterci in condizione di giocarci ogni opportunità per avvicinarci alle posizioni di vertice”.

Flop Leclerc a Suzuka: "Non posso essere contento della prestazione"
Flop Leclerc a Suzuka: “Non posso essere contento della prestazione”

Più soddisfatto Carlos Sainz, anche se lontano dallo stato di forma visto in Australia: “Sono contento del risultato della qualifica e del mio giro in Q3 perché credo che oggi pomeriggio abbiamo massimizzato il nostro potenziale. Sapevamo fin dalle prove libere di stamattina che eravamo vulnerabili sul giro singolo ma partire dalla quarta posizione mi permette di lottare per un buon risultato domani.
Abbiamo fatto dei passi avanti in termini di passo gara e spero che saremo in grado di sfruttarlo per puntare a una posizione sul podio…”, ha concluso lo spagnolo.

Non soddisfatto nemmeno Vasseur, team principal Ferrari: “Nel complesso non possiamo essere contenti di questa qualifica: per Carlos non è andata neanche troppo male, mentre Charles è stato penalizzato soprattutto dal fatto di aver dovuto impiegare due set di Soft in Q1.
Da quanto abbiamo visto nelle libere il nostro passo gara è buono per entrambi i nostri piloti e sono convinto che potremo giocarci le nostre carte, puntare a rimontare e portare a casa un buon risultato di squadra. Molto si deciderà al via: sia a Carlos che a Charles servirà una buona partenza che li metta in condizione di avere pista libera davanti senza restare bloccati nel traffico visto che superare a Suzuka è veramente difficile, anche per il fatto che c’è una sola zona DRS”, ha chiosato il manager di Draveil.

Foto: Scuderia Ferrari

Articoli correlati

Stefano Zambroni
Lecco, 21 yo | Founder di GPKingdom | Content creator (@zambro.gpk) | Amante di sport e motorsport