RISULTATI libere Giappone: colpo Piastri! Seguono Hamilton e Leclerc

FP2 GP Giappone: pochi riscontri e azione in pista. Piastri leader, nessun tempo per Red Bull e Sainz

Arriva la pioggia in Giappone! A Suzuka le FP2 del GP del Giappone terminano con pochi tempi e indicazioni molto incerte. Con la pioggia e una pista umida, valori poco chiari e indicazioni pari a zero. Dalla FP1 è solo chiaro che Red Bull continui ad essere al top, con Verstappen quasi due decimi avanti a Perez. Ma Ferrari non aveva sdegnato, specialmente sul passo gara, con addirittura entrambi i piloti i più rapidi e costanti. Tuttavia, la poca azione garantita dalla pista del “Sol Levante” stamani, ha visto le Racing Bulls di Yuki Tsunoda e Daniel Ricciardo protagoniste per quasi un’intera sessione con le intermedie.

Oscar Piastri in testa nelle FP2 GP Giappone: seguono Hamilton e Leclerc sotto la pioggia

L’acuto finale arriva però dalla McLaren con Oscar Piastri, in gomma rossa in 1:34: 725. A seguire la Mercedes di Hamilton a mezzo secondo. L’inglese si è detto soddisfatto della sessione, e confida di avere la miglior Mercedes stagionale. Termina terza a 4 secondi la Rossa di Leclerc, mentre Sainz ha preso bandiera anzitempo. Rimasti in garage i due Red Bull e tutti gli altri.

Occhio di riguardo per Williams, con Sargeant a muro nella prima sessione. Il team britannico non ha macchine di riserva né qui a Suzuka, né tantomeno le avrà a Shanghai. Spettacolare come al solito il tifo giapponese sugli spalti. Occhio al meteo: la pioggia non dovrebbe essere protagonista nel sabato, ma con grande probabilità potrà rovinare i piani dei team la domenica.

Gli aggiornamenti e le novità dei team qui a Suzuka

Novità e aggiornamenti visti nelle FP2 GP Giappone. A Suzuka, vi avevamo raccontato negli scorsi giorni che ci sarebbero state novità in vista del GP nipponico. Anche perché le prossime gare saranno con il formato Sprint. In casa Red Bull hanno aggiunto a quello che c’era delle “orecchie di elefante laterali”. Lavoro proprio del team austriaco sulle sidepod. Hanno anche aggiunto un deflettore, proprio all’altezza delle pance, per defluire ancora meglio i flussi. Modificata anche la posizione di un radiatore, e soprattutto il fondo, dopo il disastro australiano di due settimane fa.

Grosse novità per l’Aston Martin di Lance Stroll: è stata infatti ridisegnata la forma della pancia, dove è stata aggiunta una rampa nella porzione esterna. Si aggiunge anche un nuovo fondo Nuove PU per Perez e Hamilton, al secondo cambio stagionale. Novità anche per Ferrari, con un nuovo triangolo portato da Maranello. Ancora tanto da vedere e FP2 incerta. Appuntamento allora per le FP3 domani mattina (o domani notte si dovrebbe dire).

Foto: McLaren F1

Articoli correlati