La Sauber 2024 cambia volto: ecco le novità a partire da Suzuka!

La Sauber 2024 pronta a presentare i primi sviluppi in Giappone, dopo un inizio di stagione disastroso. Ecco tutte le novità per Bottas e Zhou

Un inizio di stagione disastroso. Un riassunto e una sintesi migliore è difficile da trovare per descrivere l’inizio di annata della “neonata” Kick Sauber. La Sauber 2024, l’evoluzione della purtroppo passata Alfa Romeo Racing, è infatti stata concepita come peggio non poteva, e le prime tre gare di questa stagione hanno confermato il caos e le difficoltà di un team molto giovane (e forse non ancora adatto al palcoscenico della F1).

Con 0 punti in tre gare, alla pari della fallimentare Alpine e della ormai claudicante da anni Williams, Kick Sauber non solo ha vissuto un inizio drasticamente duro da digerire a livello di prestazioni in pista, ma anche a livello manageriale. In pista infatti i piloti non rendono, la macchina è sempre nelle retrovie (sempre fuori in Q1), e l’aggravante dei pit-stop “a scoppio ritardato” è divenuta una triste costante mai risolta. Ma la stagione è appena cominciata, e il Team Principal Alessandro Alunni Bravi non vuole già gettare la spugna, confidando sul team e sul miglioramento della Kick Sauber 2024.

La Kick Sauber 2024 è in grossa difficoltà in quest’inizio di stagione: tuttavia a Suzuka, arriveranno i primi sviluppi

Guanyu Zhou in Australia è stato forzato a scattare dalla pit lane, a causa di un cedimento dell’ala anteriore (peraltro nuova). Valtteri Bottas ha tristemente vissuto, due gare su tre, pit stop da quasi 1 minuto, che hanno distrutto possibili gare in lotta per posizioni almeno più prestigiose.

E l’inadeguatezza del team Sauber 2024 è riassunta nel non cogliere opportunità (e non saranno di certo tante visti i pochi ritiri nella F1 attuale) come quelle presentatele a Melbourne: il ritiro di Verstappen, e il doppio 0 di Mercedes, sommate ad un’Alpine invisibile, avrebbero dovuto rappresentare un grande incentivo per la zona punti. Vantaggio colto da Haas, con entrambi i piloti a punti. Risultato? Macchina non all’altezza e team forse non ancora abbastanza esperto (in termini di tempo passato al muretto, in quanto tutti giovani e in molti alla prima/seconda stagione della vita in F1).

Sauber 2024 pronta a cambiare marcia: parla Alunni Bravi

Alessandro Alunni Bravi, il team principal italiano di Kick Sauber, alla sua seconda stagione di fila al timone, ha confessato “i peccati” e le difficoltà evidenti della sua creatura, la Sauber 2024. La macchina di transizione tra Alfa Romeo e Audi 2026, è infatti poco competitiva ma tuttavia rilanciata dall’ottimismo del suo condottiero. Al termine della gara in Australia, il “boss” di Sauber ha così commentato: Dobbiamo rimanere compatti e uniti. I nostri piloti e tutto il team sono uniti, torneremo in fabbrica a Hinwil tutti insieme. Insieme faremo tutto ciò che possiamo per migliorare ed essere più forti già dalla prossima gara.

Valtteri Bottas e la sua Sauber 2024 in grossa difficoltà a Melbourne: ecco le novità per il Giappone

Stando alle indiscrezioni, si parla di un orientamento del progetto aerodinamico che andrà nella direzione della Red Bull 2024. Dovrebbero essere riviste infatti pance e fondo, in attesa del grande pacchetto in vista Imola. Proprio in Emilia Romagna è previsto un grande rivoluzionamento della Sauber 2024, ma già Suzuka può far capire che direzione ha intrapreso il team.

Valtteri Bottas ha dunque anticipato:Ripensando all’Australia, non è mai bello tornare a mani vuote da una gara, soprattutto perché lì stavamo dimostrando un vero potenziale e avremmo potuto segnare qualche buon punto. In ogni caso, ormai è acqua passata e abbiamo una nuova opportunità per rimetterci in piedi questo fine settimana, soprattutto perché il nostro ritmo di gara è stato davvero incoraggiante. Siamo tutti consapevoli del lavoro che si sta svolgendo dietro le quinte per risolvere i nostri problemi ai box e speriamo di vedere presto i risultati. Siamo anche pronti a portare qui nuovi aggiornamenti, quindi non vedo l’ora di tornare in pista e di fare un ulteriore passo avanti”.

E’ dunque tempo di far parlare la pista, e solo attraverso aggiornamenti sembra che la situazione, mai così difficoltosa, possa migliorare. Quanto incideranno questi sviluppi sulla Kick Sauber non è di certo previdibile. Ma sicuramente gettare la spugna non è mai la soluzione. E allora perché non crederci?

Foto: Stake F1 Team KICK Sauber, Sauber Group.com, F1

Articoli correlati

MotoGP ad Austin, che SPETTACOLO! Vince Vinales, 2º Acosta!

È una meraviglia la MotoGP ad Austin: Marquez emoziona...

Wehrlein Conquista Misano: Una Vittoria al Fotofinish!

Misano, dramma all’ultimo giro di gara 2: Rowland si...

Qualifica 2 dell’E-Prix di Misano: Hughes in pole

Hughs porta a casa la sua prima pole position,...