Jorge Martin a Portimao: dalla disastrosa caduta del 2021 alla vittoria in Portogallo

Jorge Martin a Portimao ha concluso il weekend vincendo la gara lunga della domenica, diventando così il nuovo leader del mondiale MotoGP

Quella dello spagnolo di casa Ducati Pramac è stata una prestazione perfetta. Martin, dopo aver conquistato la terza posizione nella Sprint Race del sabato, è riuscito a portarsi immediatamente in testa nella gara lunga di domenica, trionfando successivamente senza rivali in un successo che ha dell’incredibile per lui. Questa vittoria di Jorge è forse una delle sue più belle: lo spagnolo è risultato imprendibile da parte di tutti i suoi avversari, e lo stesso Viñales ha sottolineato il fatto che anche se non avesse avuto problemi sulla sua Aprilia, difficilmente avrebbe tenuto il passo di Martin per tutta la gara.

Jorge Martin a Portimao, dopo il 3° posto nella Sprint
Jorge Martin a Portimao, dopo il 3° posto nella Sprint

In contrapposizione con la gioia di “Martinator”, tutti sappiamo quello che è successo tra Francesco Bagnaia e Marc Marquez, entrati in lotta fin da subito concludendo la gara nella ghiaia a causa di un contatto a pochissimi giri dalla fine del Gran Premio.

LE PAROLE DI JORGE MARTIN A PORTIMAO DOPO LA VITTORIA DEL GP

“Era quello che dovevamo fare, vincere di nuovo di domenica. Avevo qualche dubbio, perché ultimamente sono stato molto veloce di sabato, ma di domenica non vincevo dal GP in Thailandia. Penso sia stata una vittoria molto matura in una pista in cui avevo quasi perso tutto. Nel 2021 mi sono rotto nove ossa e avevo pensato di mollare, quindi essere qui al primo posto è un risultato incredibile.

Con Maverick ed Enea è stata una guerra, però sapevo che stando davanti lo sarebbe stata soprattutto con me stesso. È stata una guerra molto costante, sapevo di dover mantenere un ritmo costante e che con quei sette decimi di vantaggio sarei arrivato fino alla fine. Essere primo dall’inizio è stata la chiave. Avrebbe potuto esserlo anche nella sprint race, però ho avuto uno spavento con Miller e sono finito sesto”.

L'incidente di Martin a Portimao nel 2021
L’incidente di Jorge Martin a Portimao nel 2021

UN NUOVO JORGE MARTIN A PORTIMAO

Questo successo per Jorge è stato fondamentale soprattutto mentalmente, come leggiamo dalle sue parole. Martin ha subito l’infortunio più grave della sua carriera proprio nel circuito portoghese nel 2021, nel quale si ruppe ben nove ossa, subendo vari interventi per poter tornare in pista il più in forma possibile. Ci è voluto molto tempo, però, per diventare ciò che è ora: Jorge è tornato dopo tanto vincendo il Gran Premio di Stiria, nonché la sua prima vittoria in MotoGP. Il 2022 è stato poi un anno di transizione: lo spagnolo ha portato a termine gare eccellenti, ma allo stesso tempo è stato protagonista di molteplici prestazioni sotto tono, le quali hanno influito molto sul suo morale e sulla sua mente.

Il Portogallo non ha mai portato bene a Martin: mai, nella sua carriera, il numero 89 aveva concluso una gara sul circuito dell’Algarve. Questa però è stata una dimostrazione di forza da parte di Jorge, nella quale ha dimostrato di essere pronto a ridare battaglia per cercare di conquistare il titolo mondiale nonostante gli episodi del suo passato che lo hanno marcato per sempre.

Foto: Jorge Martin, MotoGP

Articoli correlati

Ferrari nel pallone: l’errore negli aggiornamenti potrebbe costare carissimo

Situazione difficilissima in casa Ferrari: ora il team di...

La storia di François Cévert, il pilota dagli occhi color cielo

Il nostro racconto su François Cévert, pilota di Formula...

UFFICIALE: ecco la Red Bull RB17, la nuova hypercar di Adrian Newey!

Presentata a Goodwood la RB17, la prima Hypercar di...

Ferrari-Newey, è finita? La sfida sembra essere tra McLaren e Aston Martin

Pare che la trattativa Ferrari-Newey si sia arenata: l'inglese...
Giacomo Vacchi
Giovane giornalista e scrittore di articoli inerenti al mondo del motorsport, specialmente MotoGP e F1.