Max Verstappen OUT a Melbourne 2024: ecco il motivo del ritiro!

Max Verstappen OUT a Melbourne 2024: non succedeva da due anni, sempre qui in Australia. Il ritiro termina la serie di 9 vittorie consecutive: ecco cosa è successo!

Dopo un weekend durante il quale la Red Bull con la sua RB20 sembrava non essere quella della passata stagione, era arrivata un’incredibile pole position di Max Verstappen; ma domenica, ecco il colpo di scena: il ritiro del pilota olandese, tre volte campione del mondo, a causa di un problema ai freni al giro due. Occasione sfruttata al meglio per lo spagnolo Carlos Sainz che, a soli quattordici giorni dall’operazione, è riuscito a trasformare la seconda posizione, ottenuta durante le qualifiche del Gran Premio d’Australia, nella sua terza vittoria in carriera.

Max Verstappen OUT a Melbourne 2024: la monoposto del campione in carica rientra ai box
Max Verstappen OUT a Melbourne 2024: la monoposto del campione in carica rientra ai box

L’ultimo ritiro era stato sempre a Melbourne nel 2022, ed era stata sempre la Ferrari a vincere in quell’occasione, quella volta con Charles Leclerc.

C’è stato un problema di surriscaldamento dei freni, è rimasto bloccato e questo ha causato il surriscaldamento. Era come avere una sorta di freno a mano attivo. La macchina è diventata molto difficile da guidare, è stato un peccato, perché all’inizio mi sentivo bene, nel giro di formazione sembrava andare tutto bene, penso che avessimo un buon passo per la gara, ma poi è andata così ha spiegato un Verstappen deluso durante le interviste.

Christian Horner svela il problema della RB20: “È il graining”

Ogni gigante ha il suo tallone d’Achille e la pista di Albert Park ne ha fatto emergere qualcuno; secondo Christian Horner, quello della RB20 è proprio il graining, oltre ai problemi di affidabilità visti questo weekend sulla monoposto del numero 1. 

“Quando corriamo su piste in cui c’è graining la Ferrari si conferma molto forte. Era accaduto già a Las Vegas lo scorso anno, e si è confermato anche in questo weekend. Sappiamo che è un’area in cui dobbiamo migliorare” – ha detto Horner. Il circuito di Melbourne non è l’unico esempio in cui la Red Bull ha sofferto il graining. L’avevamo già visto con la RB19 a Singapore, anche quella gara vinta dallo spagnolo Carlos Sainz, oltre che a Las Vegas. 

Max Verstappen OUT: anche Lewis Hamilton costretto al ritiro

Quello di Melbourne è stato un weekend da incubo anche per il sette volte campione del mondo e la sua W15; prima fuori dal Q2 durante il sabato delle qualifiche, poi il ritiro necessario al 17° giro durante la gara. 

Foto: Formula 1, Oracle Red Bull Racing

Articoli correlati