Moto3 Portimao: VINCE Holgado! Rueda e Ortolà a podio, caduta per Rossi e Lunetta

Moto3 Portimao: Holgado vince il Gran Premio del Portogallo, davanti a Rueda e Ortola; chiude solamente 4° David Alonso.

Daniel Holgado vince il Gran Premio del Portogallo in Moto3 con una prestazione di altissimo livello, lo spagnolo infatti dopo aver lottato duramente con David Alonso (4° al traguardo), è riuscito a mantenere la leadership della gara fino alla fine, vincendo così il GP del Portogallo per la seconda volta consecutiva in Moto3. Sul podio seguono Rueda e Ortola, che sono stati protagonisti di una gara piena di sorpassi e contatti, i quali non hanno portato però a nessuna caduta.

A Portimao è un dominio spagnolo, infatti le prime quattro posizioni del Gran Premio, e del mondiale, sono occupate da piloti provenienti dalla Spagna, confermando così il loro strapotere nei giovani che si stanno affacciando al motomondiale.

Moto3 Portimao: La lotta tra Rueda e David Alonso
Moto3 Portimao: La lotta tra Rueda e David Alonso

Moto3 Portimao: GLI ITALIANI

Ottima prestazione da parte di Stefano Nepa, che classificandosi 7° risulta il primo italiano alla bandiera a scacchi; Matteo Bertelle invece ha concluso il GP in 12° posizione. Carraro chiude in 16° posizione, proprio davanti al Farioli (17°), entrambi infatti hanno sofferto molto con il degrado gomma, che non li ha permesso di esprimersi per tutta la durata del Gran Premio.

Purtroppo il nostro Riccardo Rossi dopo essere stato tra i primi per oltre metà gara, ha subito un crollo netto delle gomme, che lo ha portato inizialmente in fondo al gruppo, e successivamente lo ha scaraventato per terra in una curva ad alta velocità, però per fortuna l’italiano non ha subito nessuna conseguenza. Non solo Riccardo Rossi, infatti anche Luca Lunetta è stato vittima di una scivolata a inizio gara, che non li ha permesso di far vedere il suo vero potenziale.

LE PAROLE DI STEFANO NEPA

Ho scelto la media all’ultimo, mi dicevano che in tanti stavano cambiando, io però non me la sono sentita, così facendo ho perso contatto all’inizio, non sono riuscito a tenere il passo degli altri. Le modifiche che abbiamo fatto però mi hanno permesso di recuperare da metà gara in poi, non è stato però sufficiente visto che gli altri mi sono scappati. Dobbiamo mettere a posto alcune cose ancora, come ad esempio la qualifica, dobbiamo riuscire a partire nelle prime due file. Stiamo lavorando molto, sono fiducioso per le prossime gare, speriamo di fare bene già da Austin”.

Foto: MotoGP, DaniHolgado96

Articoli correlati

Giacomo Vacchi
Giovane giornalista e scrittore di articoli inerenti al mondo del motorsport, specialmente MotoGP e F1.