Carlos sfinito, Charles deluso: le parole di Sainz e Leclerc a Melbourne

Dopo le qualifiche, ecco i commenti di Sainz e Leclerc a Melbourne, tra la grande fatica del pilota spagnolo e la delusione del monegasco

Sentimenti contrastanti in casa Ferrari. Ci si aspettava qualcosa di più dalle qualifiche di quest’oggi a Melbourne: con una Ferrari da pole position, il secondo posto di Carlos Sainz e il quinto posto (diventato poi quarto dopo la penalità dell’ultim’ora ai danni di Sergio Perez per impeding su Hulkenberg) di Charles Leclerc non sono abbastanza per quanto visto finora dalla SF-24 ad Albert Park. Prestazioni che, per il momento, lasciano deluso in particolare il pilota monegasco, dal quale era lecito aspettarsi di più viste le sue note qualità sul giro secco.

Sainz e Leclerc a Melbourne: 2° e 5° posto per i due Ferrari
Sainz e Leclerc a Melbourne: 2° e 5° posto per i due Ferrari

Le parole di Sainz e Leclerc a Melbourne

Così Carlos Sainz ha commentato il suo risultato: Dalla gara saltata a Jeddah due settimane fa a questa prima fila: direi che si tratta di un’avventura davvero interessante…
Sono molto felice perché venendo in Australia non ero nemmeno sicuro che ce l’avrei fatta a guidare. E invece sono riuscito a progredire sessione dopo sessione, con l’obiettivo di arrivare in qualifica nelle migliori condizioni possibili.
Nell’ultimo tentativo ho dato il massimo per conquistare la pole, ma date le condizioni non posso proprio dirmi deluso. Ora spero di riuscire a resistere dal punto di vista fisico per l’intera durata del GP. Se riuscirò a non provare dolore, e con la super motivazione che mi viene dal risultato di oggi, darò tutto per portare a casa un buon risultato”.

Deluso, invece, Charles Leclerc dal suo quinto posto: Già dalla terza sessione di prove libere questa mattina non ho trovato il giusto feeling con la monoposto. In qualifica in Q3 non ero contento dell’anteriore, quindi ho deciso di intervenire con una modifica decisa all’ala che però non ha funzionato.Già dalla terza sessione di prove libere questa mattina non ho trovato il giusto feeling con la monoposto. In qualifica in Q3 non ero contento dell’anteriore, quindi ho deciso di intervenire con una modifica decisa all’ala che però non ha funzionato. Domani mi servirà una buona partenza: se riesco a superare subito Lando (Norris) possiamo attaccare le prime posizioni con un buon gioco di squadra. La gara è lunga e con quattro zone DRS superare sarà possibile. Vediamo quale risultato riusciremo a portare a casa”.

Vasseur: “Sainz strabiliante, Leclerc non si accontenta”

Queste, invece, le affermazioni del Team Principal Ferrari, Frederic Vasseur: La prima fila di Carlos è un risultato strabiliante se pensiamo che solo due settimane fa era in ospedale dopo essere stato operato. Il suo recupero è stato eccezionale: grandi complimenti a lui e al suo staff che lo ha aiutato. Domani per lui non sarà facile ma sono sicuro che la sua grinta gli consentirà di compensare eventuali svantaggi fisici”.

Charles ha dato il massimo come sempre, non si è accontentato di un piazzamento e ha provato a cercare la pole ma con poca fortuna. Tuttavia è stato veloce per tutto il weekend fin qui e mi aspetto che in gara possa risalire. Per quanto riguarda la nostra prestazione, siamo stati costantemente al vertice e domani ci aspetta una corsa molto delicata. Il fattore più importante saranno le gomme perché rispetto all’anno scorso abbiamo mescole più tenere di uno step e limitare il graining con una gestione attenta potrà fare la differenza a livello di passo gara. Su questa pista inoltre anche le variabili esterne, come sospensioni e Safety Car, sono sempre possibili, bisognerà saper girare a nostro favore le situazioni che si presenteranno, ha concluso Vasseur.

Foto: Scuderia Ferrari

Articoli correlati

Stefano Zambroni
Lecco, 21 yo | Founder di GPKingdom | Content creator (@zambro.gpk) | Amante di sport e motorsport