GP Australia F3, Sprint Race: Prima gioia per Stenshorne! Gabriele Minì 7°

Il pilota Hitech vince la Sprint Race a Melbourne regolando Lindblad sul finale di gara. Buona rimonta per Gabriele Minì, che chiude sesto.

Dopo le qualifiche di ieri, concluse con la prima fila tutta italiana con Fornaroli e Minì primo e secondo, la F3 va in scena ad Albert Park regalando spettacolo a suon di sorpassi e di duelli all’ultimo sangue. Vince Stenshorne, partito in Pole per il rovesciamento della griglia, con una gara bellissima e da esperto di categoria!

Alla partenza il pilota norvegese perde la testa della corsa a favore di Van Hoepen, partito accanto a lui in seconda posizione, che scatta meglio e chiude il sorpasso a curva 1 ai danni del pilota Hitech. Stenshorne non ci sta però e si rimette dietro cercando il controsorpasso. Dietro intanto è caos da categorie minori, con moltissimi duelli in cui 3 auto arrivano appaiate al punto di corda. Fornaroli attacca Minì e Tsolov, Goethe passa Lindblad in allungo e sopravanza il pilota di casa Red Bull.

Al giro-3 il primo colpo di scena, Browning perde moltissime posizioni per un problema tecnico, con il ritiro per il leader di classifica che avverrà al giro-5. Al quinto giro arriva anche il sorpasso di Stenshorne su Van Hoepen per la leadership del gran premio, con il norvegese che si prende di forza la leadership della Sprint Race. Intanto Lindblad passa sia Goethe che Lindblad nel corso di 3 giri ed al giro-6 si mette a caccia della seconda posizione di Van Hoepen.

A centro gruppo intanto Fornaroli e Gabriele Minì cercano di risalire il gruppo, con Beganovic alle loro spalle guardingo sui due italiani. Al giro-7 purtroppo Leonardo Fornaroli commette un errore cercando di resistere a Beganovic, andando largo alla Ascari e perdendo molte posizioni, rientrando in quattordicesima posizione. Lì davanti la coppia di testa cerca di mettere luce tra loro e Lindblad, che come un diavolo cerca di rimontare sul duo di testa. Van Hoepen però chiede troppo alle sue gomme posteriori, che vanno in sofferenza e che consentono a Lindblad di sopravanzare il pilota olandese al giro-9.

Lindblad ora ha davanti a se solo Stenshorne. Il pilota di casa Prema, partito quinto, guadagna circa 7 decimi al giro e nel corso di 4 giri riesce a recuperare tutto il distacco che Stenshorne aveva creato. Alle loro spalle, Beganovic soffre il degrado gomme e si deve arrendere al sorpasso di Montoya, Bedrin e Wurz.

Lindblad, avversario di Gabriele Minì
Arvid Lindblad, secondo al traguardo dopo una grande rimonta!

Secondo colpo di scena al giro-14, con Inthraphuvasak che si inghiaia a curva-1, colpito da Tommy Smith e Safety Car in pista con tutti che si ricompattano dietro la vettura di sicurezza. La gara riprende al giro-17, con Stenshorne che riesce a mantenere la leadership dagli attacchi, neanche troppo convinti, di Arvid Lindblad e Van Hoepen e vince la sua prima gara nella categoria più piccola che prende parte al weekend australiano. Da segnalare, alle spalle dei tre rookie che salgono sul podio, la rimonta nel finale di Dino Beganovic, che in tre giri passa Wurz, Montoya ed il nostro Gabriele Minì. Ottima la prova anche di Mari Boya, che chiude quarto ai piedi del podio.

I primi 10 a punti: Stenshorne, Lindblad, Van Hoepen, Boya, Goethe, Beganovic, Gabriele Minì, Bedrin, Dunne, Montoya. Ottima la prova anche di Alex Dunne, che riesce a chiudere a punti dopo il contatto con Tsolov nella giornata di ieri. In classifica Browning mantiene la testa del mondiale nonostante il ritiro, Lindblad invece sale in seconda posizione in classifica.

L’appuntamento con la F3 ora è rimandato alla serata di oggi, ore 23.00 italiane, con la prima fila tutta italiana dopo la bellissima pole di Fornaroli e la seconda posizione di Minì. Occhio sempre a Beganovic e alla stellina Lindblad, sempre pronto a farci vedere le sue rimonte. A stasera con la Formula 3!

Foto: Formula 3

Articoli correlati