ANALISI: Leclerc è nervoso, ma qualche colpa è anche sua

Charles Leclerc sembra aver perso la pazienza con i tecnici della Ferrari, ma questa volta Sainz si è mostrato più furbo e abile nella lettura della situazione…

Una situazione delicatissima, quella di Charles Leclerc. Se alle telecamere il monegasco sostiene ancora di puntare al titolo, a 26 anni il pilota della Rossa inizia a farsi le prime domande sul suo futuro, stanco di vedere una vettura che tradisce le aspettative e, ancor di più, tecnici e meccanici che ogni settimana compiono disastri su disastri: è il caso della qualifica di oggi, dove Ferrari non solo ha avvisato Leclerc di una pioggia inesistente, ma si è anche trovato sulla sua strada Sainz che stava riscaldando le gomme, non riuscendo ad impostare ottimamente curva 4.

Ma, almeno per stavolta, anche Charles poteva fare di più. Come decidere di testa sua.

Anche Sainz è stato avvisato della pioggia imminente (che, come detto, non si è mai vista), ma lo spagnolo è stato più abile nel leggere la situazione e capire che la pioggia non sarebbe mai arrivata, facendo quindi un secondo giro, come tutti gli altri, per riscaldare le gomme.
E se Sainz ha quindi “ignorato” gli ordini di squadra (come ha fatto ad esempio anche a Silverstone nel 2022), per l’ennesima volta Leclerc decide di fidarsi ciecamente dei suoi uomini, mostrando raramente polso nel decidere di testa sua.

Ad innervosire ancor di più Leclerc ci sarebbe quest’incomprensione con il compagno di squadra, con cui ha discusso non tanto serenamente a fine qualifica, e al termine del giro si è lamentato di ciò (“Ringrazio Carlos per la scia nelle curve 3-4”).

Colpe che ammontano però ad una percentuale comunque bassa: nessun team aveva visto il rischio di pioggia quest’oggi, così come nessun team si è mai ostacolato a vicenda in qualifica.
Lo stesso Leclerc dovrebbe sì decidere più spesso di testa sua, ma non è accettabile che un pilota non si possa fidare dei propri ingegneri.

Fonte immagini: Scuderia Ferrari

Articoli correlati

Stefano Zambroni
Lecco, 21 yo | Founder di GPKingdom | Content creator (@zambro.gpk) | Amante di sport e motorsport