Verstappen MOSTRUOSO nelle qualifiche di ieri! Cosa aspettarsi oggi?

Max Verstappen mostruoso nelle qualifiche di ieri: pole position al primo tentativo del Q3 con 3 decimi di vantaggio. Cosa ci aspettiamo dalla gara di oggi?

Ieri alle 18 italiane si sono tenute le qualifiche del Gran Premio di Arabia Saudita che hanno visto una pole position stupenda firmata Max Verstappen. L’olandese è sceso in pista nel Q3 rifilando inizialmente 4 decimi al diretto inseguitore, Sergio Perez, successivamente scavalcato da un ottimo Charles Leclerc che termina a 319 millesimi da Max. Lo stesso 3 volte campione del Mondo nel secondo tentativo non è riuscito a migliorarsi e questo denota la grandezza del suo giro.

Queste le parole di Charles Leclerc ai microfoni della Formula 1 dopo le qualifiche. Il monegasco stesso testimonia la grandezza del suo giro che però non è stato nulla in confronto a quello di Max
“Del secondo giro in Q3 ero molto contento, nel primo ci stava provare qualcosa di diverso. Bene il secondo tentativo, ma il feeling comunque è stato peggiore di quello che mi aspettavo.”

La cornice del circuito di Jeddah è fantastica! Chi vincerà oggi?

Le qualifiche hanno visto un pacchetto piuttosto compatto a partire da Charles in poi. Lui, Perez e Alonso infatti sono tutti nello stesso decimo, divisi da pochi millesimi. Per loro la lotta in gara sarà accesissima sicuramente.

Gara già vinta per Verstappen o finale non scritto?

Analizzando il passo gara dei vari piloti si può vedere come le prestazioni siano abbastanza simili. La strategia consigliata dalla Pirelli è da una sosta sola su Media e poi Hard, ma Leclerc con la Ferrari è stato l’unico a provare le gomme Soft, le più morbide della gamma nelle sessioni di prove libere. Il ritmo era ottimo: Charles, partito da un 1:35.2 è andato a scendere fino ad un ottimo 1:33.6, secondo giro veloce dopo quello di Max Verstappen.

La Ferrari inoltre ha scelto una configurazione da medio carico per questo weekend. Decisione che va in contro tendenza rispetto al resto del gruppo che ha scelto le ali da basso carico. Per la scuderia di Maranello questa decisione era sicuramente sfavorevole sul giro secco, in quanto le velocità massime sono ridotte (fattore importante in un circuito come quello di Jeddah), ma che va aiutare molto in gara. Gli penumatici infatti andranno a degradarsi di meno, garantendo un vantaggio su questo campo per la Ferrari.

Queste le parole di Leclerc riferite alla gara:
“Abbiamo un po’ più di carico aerodinamico rispetto agli altri, di solito aiuta in gara, ma aspettiamo e vediamo. Sarà difficile difenderci, ma se saremo più veloci allora non avremo nulla da difendere. E speriamo sia proprio così”.

Oggi esordirà in gara Bearman. Cosa vi aspettate da lui?

Sergio Perez si è dimostrato anche molto forte sul passo gara. Il messicano conferma di avere un ottimo feeling con questa pista. Il Checo era a pochi decimi da Max, capace di lottare con lui e Charles se ne dovesse avere la possibilità.

Alonso un po’ più indietro in simulazione di gara. Davanti a lui ci sono infatti anche le due Mercedes, deludenti in qualifica. Russell settimo e Hamilton ottavo hanno dimostrato difficoltà con la vettura.
Deludono anche le McLaren che erano proiettate a un’ottima prestazione a Jeddah, pista formata da curve veloci e cambi di direzione molto amati dal team di Woking. Per loro la gara dovrebbe essere il punto di forza, ci aspettiamo infatti di vederle pronte a lottare quest’oggi.

In conclusione Max Verstappen dovrà confermare la mostruosa prestazione effettuata ieri pomeriggio in qualifica. Il campione iridato dovrà riuscire a gestire la gara e gli assalti dei suoi più diretti avversari: Leclerc e Perez.

Foto: X/Formula 1

Articoli correlati