POST GARA: tutte le interviste del GP del Bahrain 2024

Terminata la gara, andiamo a leggere le interviste del GP del Bahrain 2024: dalla gioia di Verstappen alla delusione di Charles Leclerc

La stagione 2024 inizia esattamente come si è conclusa quella precedente: Max Verstappen domina il Gran Premio del Bahrain e porta a casa il 55esimo successo in carriera. Sergio Perez completa una doppietta per il team Red Bull con Carlos Sainz che conquista il terzo posto. Ecco le parole del GP del Bahrain 2024 nelle classiche dichiarazioni post gara.

Max Verstappen sul podio del Gran Premio del Bahrain 2024 (1° posto)

Max Verstappen

Max Verstappen sembra molto soddisfatto della sua gara, aggiungendo “come la sua monoposto sia stata più agile da guidare del previsto, considerando quindi queste ottime sensazioni un ottimo punto di partenza per il prossimo Gran Premio di Jeddah“. L’olandese sembra contento anche della sua partenza, nonostante i tentativi di attacco mossi da Charles Leclerc e George Russell, unico momento della gara in cui la sua leadership sembrava a rischio.

Sergio Perez sul podio del Gran Premio del Bahrain 2024 (2° posto)

Sergio Perez

Una gara migliore di quanto sperasse quella di Sergio Perez. Il messicano, scattato dalla quinta casella, conclude la sua gara in seconda posizione nonostante qualche problema nella gestione delle gomme, come ha lui stesso ammesso nell’intervista con David Coulthard. Non solo le difficoltà incontrate nei cambi di mescole, ma anche qualche difficoltà con il freno motore hanno impedito al messicano di essere pienamente soddisfatto di questo podio. Il pilota Red Bull afferma però che il suo team controllerà questi problemi nella notte, prima di prepararsi per la prossima gara in Arabia Saudita.

Carlos Sainz sul podio del Gran Premio del Bahrain 2024 (3° posto)

Carlos Sainz

Gradino più basso del podio per Carlos Sainz. Lo spagnolo conquista il podio dopo alcune battaglie con il compagno di squadra Charles Leclerc, con il monegasco che ha visto la sua gara caratterizzata da problemi ai freni. Il pilota Ferrari sembra contento della sua gestione gomme, che gli ha concesso di imporre il proprio passo sugli avversari con il passare dei giri durante la gara. Sottolinea però la maggior difficoltà incontrata dalla sua monoposto nel mandare nella corretta temperatura le gomme soft rispetto a quelle hard. Queste ultime però, una volta entrate nella corretta finestra di temperatura sono diventate ottime da gestire.

Le interviste del GP del Bahrain 2024: Charles Leclerc, 4° e visibilmente frustrato
Le interviste del GP del Bahrain: Charles Leclerc, 4° e visibilmente frustrato

Charles Leclerc

Passato ai microfoni di Mara Sangiorgio per Sky Italia, l’intervista di Charles Leclerc in Bahrain non ha potuto nascondere la sua delusione per la propria gara caratterizzata da problemi di surriscaldamento ai freni della sua monoposto. Il monegasco sottolinea come con questo tipo di problema la monoposto fosse ingestibile in qualsiasi situazione, e che questo gli abbia impedito di esprimere a pieno il potenziale del suo passo gara. L’obiettivo del pilota Ferrari era infatti un secondo posto, e nonostante un quarto posto fosse il migliori risultato possibile nonostante il problema riscontrato, il ferrarista non può che ritenersi deluso da un weekend che sembrava molto promettente.

Christian Horner

Intervistato da Vicky Piria, Davide Camicioli e Ivan Capelli, il team principal della Red Bull Christian Horner si ritiene molto soddisfatto dell’ottima prestazione del suo team. Il manager inglese ritiene perfetta la gara di Max Verstappen, con l’olandese che ha controllato la gara dal primo all’ultimo giro, con il suo compagno di squadra Sergio Perez che ha completato una giornata perfetta per il team austriaco.

Momento chiave per questo successo è da ricercare sicuramente nella scelta della Red Bull di conservare una gomma soft nuova per entrambi i piloti da montare alla partenza, con Horner che si è mostrato sorpreso dalla scelta dei suoi avversari di non copiare questa strategia.

Foto: Formula 1

Articoli correlati