Günther Steiner RITORNA in F1? L’ex team principal Haas diventa opinionista televisivo

Gunther Steiner, dopo l’annuncio dell’addio alla scuderia americana come direttore sportivo, è pronto a tornare in F1 in una veste del tutto nuova. 

È proprio all’inizio di quest’anno che il paddock è stato scosso dalla prima grande novità per la nuova stagione ormai ai fischi d’inizio: il più longevo team principal in F1 (insieme a Christian Horner e Toto Wolff, anche loro storici direttori delle rispettive scuderie), ha lasciato la scuderia di Banbury in scadenza di contratto, sostituito da Ayao Komatsu.

Günther Steiner, ex team principal dell’Haas F1 Team, ritornerà in F1 ma da opinionista

L’incarico presso la scuderia americana, però, non è stato il primo incarico di Steiner in Formula 1; l’italiano, infatti, ha ricoperto prima il ruolo di CEO di Jaguar agli inizi degli anni 2000 fino al 2003 e successivamente, è stato direttore delle operazioni tecniche durante i primi anni della Red Bull. Ma per l’ex team principal è impossibile rimanere fuori dal paddock, ed è proprio per questo che entrerà a far parte dell’emittente televisivo RTL Germania per la stagione 2024.

È ancora difficile dirlo dopo i primi test, ma al momento sembra che la macchina sarà simile all’anno scorso” ha detto Steiner dopo i primi tre giorni di test in Bahrain, già pienamente coinvolto nel suo nuovo incarico. 

La VF24 in pista durante i test nel circuito del Bahrain, per la prima volta senza Steiner team principal

Le intenzioni di Gunther Steiner sul nuovo ruolo 

La Formula 1 è competizione ai massimi livelli, in pista e nel paddock”, ha spiegato l’ex team principal.

Come devono essere valutate le prestazioni dei piloti e cosa significa per le organizzazioni che stanno dietro di loro? Non vedo l’ora di esaminare questi processi con questa squadra in onda e di condividere le mie analisi degli eventi di gara”.

Sarò lo stesso di sempre. Dirò quello che penso, ma logicamente resterò neutrale. Ma parlerò in modo chiaro. Cercherò di trasmettere le informazioni che ricevo agli spettatori nel miglior modo possibile”.

I motivi dietro l’addio alla scuderia: le parole dell’amico Jack Plooij

A Race Cafe, il giornalista sportivo olandese e amico di Steiner, Jack Plooij, ha detto: “Io e Günther ci siamo sentiti all’inizio della settimana, ma non ci è stato permesso di chiedere come sia andata effettivamente con la Haas e cosa avrebbe fatto. Poi però mi ha mandato un messaggio, concedendomi di raccontare l’accaduto”.

Günther ha trovato uno sponsor da 20 milioni, ma ha detto a Gene Haas di volere delle azioni del team per rimanere e mandare avanti il rapportoHaas però non ha accettato, e così Steiner stesso ha lasciato il team“.

Fonte: Formula Passion, Haas F1 Team

Articoli correlati

Ferrari nel pallone: l’errore negli aggiornamenti potrebbe costare carissimo

Situazione difficilissima in casa Ferrari: ora il team di...

La storia di François Cévert, il pilota dagli occhi color cielo

Il nostro racconto su François Cévert, pilota di Formula...

UFFICIALE: ecco la Red Bull RB17, la nuova hypercar di Adrian Newey!

Presentata a Goodwood la RB17, la prima Hypercar di...

Ferrari-Newey, è finita? La sfida sembra essere tra McLaren e Aston Martin

Pare che la trattativa Ferrari-Newey si sia arenata: l'inglese...