WEC, Peugeot 9X8: a Imola prevista una rivoluzione

La celebre Peugeot 9×8, nota per l’assenza dell’alettone posteriore, dalla 6H di Imola del 2024 vedrà numerose modifiche…

L’Autodromo del Santerno assisterà quest’anno all’avvento del WEC, categoria in crescita nel motorsport. Tra le auto presenti, ci saranno anche team storici, e di questi era ormai chiaro che la Peugeot 9×8 non reggeva il passo con la concorrenza. Il tutto è dovuto alla radice del progetto: Peugeot WEC puntò tanto sulla trazione integrale, caricando appositamente l’anteriore (non installando l’ala posteriore per rimanere nei limiti del regolamento) e montando delle gomme larghe 31cm sia all’anteriore che al posteriore.
Come progetto era un’idea “geniale” questa, ma con l’arrivo delle LMDH, senza la trazione integrale, la FIA e l’ACO hanno sempre di più limitato il vantaggio delle 4 ruote motrici, lasciando Peugeot senza il suo punto di forza.

La Peugeot 9x8 alla 24h di Le Mans
La Peugeot 9×8 alla 24h di Le Mans: il WEC a Imola sarà l’evento rivoluzionario per i francesi

I CAMBIAMENTI PREVISTI PER PEUGEOT

È dunque previsto un cambio radicale alla LMH di Peugeot: il progetto è ben osservato da FIA e ACO, in quanto installare un alettone posteriore su un’auto progettata per non averlo può stravolgere completamente la vettura.
Come prima cosa, è previsto l’arrivo di un alettone posteriore, questo per aumentare la trazione al posteriore, bilanciando il vantaggio di tutte le altre auto che hanno puntato fin da subito sulla trazione posteriore.

Verranno anche cambiate le gomme, che dai 31cm per tutti e 4 gli pneumatici, si avvicineranno alla filosofia delle altre case, montando gomme più larghe al posteriore e strette all’anteriore (si pensa 34cm e 29cm rispettivamente al posteriore e all’anteriore).
L’auto verrà anche alleggerita dal punto di vista della meccanica e ne verrà riorganizzata la distribuzione dei pesi.

La Toyota GR010 hybrid, auto di riferimento e campionessa in carica del WEC
La Toyota GR010 hybrid, auto di riferimento e campionessa in carica del WEC

QUANTO COSTERANNO A PEUGEOT QUESTI AGGIORNAMENTI?

Non parliamo di costi economici, bensì dei famosi “gettoni aggiornamento”: una volta omologata l’auto, questa è congelata per 5 anni, in cui sono concessi 5 aggiornamenti, ognuno al prezzo di un gettone.
Toyota WEC qualche tempo fa alleggerì cambio e motore, e questo gli costò 2 gettoni, per Peugeot, tra alettone posteriore, gomme, e meccanica interna, potrebbero essere usati 3,4 o addirittura 5 gettoni, e se così fosse e l’auto non dimostrerebbe miglioramenti, fino al 2026 Peugeot dovrebbe correre con la 9×8, mentre tutti gli avversari potrebbero contare su tutti (o quasi) i loro gettoni di aggiornamento.

Queste modifiche sono previste per un debutto a Imola, con quindi il prologo e la 1812km del Qatar in cui correrà ancora la 9×8 senza alettone.

Foto: 24 Heures du Mans, nabtifal, stellantis

Articoli correlati