McLaren carica per il 2024: Oscar Piastri infiamma i tifosi

Oscar Piastri infiamma i suoi tifosi in vista del 2024, e avverte Ferrari e Mercedes: “McLaren può vincere!”

La stagione 2023 della F1 è ormai alle spalle, e tutti i team hanno fatto bilanci su come si fossero comportate le proprie monoposto nelle 22 gare del Mondiale. E tra i promossi della stagione, non è un caso che vi sia McLaren. Una prima parte di stagione assolutamente terrificante caratterizzata da figuracce (vedi Bahrain, forse il punto più basso della loro gloriosa storia), raddrizzata dal lavoro e dall’ingegno di Andrea Stella e i suoi. Il Team Principal italiano ha saputo individuare le pecche di una monoposto fragile e lenta sui rettilinei, e fino all’Austria carente in telaio, trasformando la McLaren da Spielberg in poi, in una macchina competitiva.

Lando Norris, compagno di Piastri, in azione con la McLaren 2023, in vista di un 2024 che potrebbe essere vincente
Lando Norris, compagno di Piastri, in azione con la McLaren 2023, in vista di un 2024 che potrebbe essere vincente

In molti hanno additato Mercedes, Aston Martin e Ferrari come in netta involuzione (e ciò avrebbe dunque favorito l’ascesa di McLaren). Tuttavia i numeri dicono altro: la scuderia di Woking ha fatto meglio della Stella di Stoccarda ben 8 volte dall’Austria in poi, piazzando almeno un pilota davanti a Hamilton e Russell. Se con la Ferrari è un 50-50 (ciò a conferma che la Rossa si è evoluta migliorando un inizio di annata scadente), il progresso della macchina arancione entra in contrasto con la parabola in declino di Aston Martin.

Alonso e i suoi hanno centrato il podio due sole volte (Olanda e Brasile) dal GP di Spielberg, McLaren addirittura 7 con Norris e 2 con Piastri! Insomma una seconda parte di 2023 da ricordare per l’anno prossimo.

Piastri punta in alto e ci crede

Il rookie del 2023 che sicuramente ha sorpreso tutti è l’australiano Oscar Piastri. Capace, qualche volta, di fare scacco matto addirittura a un fenomeno come Lando Norris, il ventenne crede e progetta un 2024 vincente per i suoi. Se Norris, qualche giorno fa, l’aveva elogiato e aveva affermato di aver spinto al massimo la sua MCL60 anche per la pressione del compagno di squadra, Piastri è già carico in ottica 2024, analizzando però anche quella che è stata la sua prima stagione.

L’australiano ha così dichiarato in merito al suo 2023: “Il podio mancato a Silverstone mi ha fatto male, pensavo se avrei mai avuto una seconda occasione per riuscire ad arrivare in top-3. E poi è arrivato il terzo posto di Suzuka: farlo di fronte a quel pubblico è stato incredibilmente soddisfacente, è stato un momento speciale, uno dei weekend migliori. Il Qatar è stato però il weekend di gran lunga migliore del 2023.

Abbiamo avuto un’opportunità chiara di vincere non un Gran Premio, ma comunque una gara. Riuscire a vincere la Sprint di Lusail è stato un momento di orgoglio per me. In quel momento non ho realizzato chiaramente quanto fossi orgoglioso perché l’indomani avevamo il Gran Premio.

Alba Modellismo

NOVITÀ! IN OCCASIONE DEL NATALE, VI OFFRIAMO UNO SCONTO DEL 10% SU TUTTI I MODELLINI: CLICCA SU QUESTO LINK PER ACQUISTARE!

E sulla McLaren che verrà: “Penso che nella prossima stagione avremo molte possibilità di lottare per una vittoria. O almeno spero che sia così. Io credo fortemente nel progetto del team e nella crescita dimostrata quest’anno. Come detto sono molto contento di aver centrato il terzo posto in Giappone e della gara in Qatar, è stato incredibilmente soddisfacente, ma ora spero di portare a casa anche la vittoria in un Gran Premio. Questo ora deve essere il mio obiettivo e quello del team“.

Parole forti da un pilota forte e dal destino forte. Che quando ha avuto la macchina, ha già fatto vedere di chi stiamo parlando, mostrando muscoli e tenacia. Conterà però solo una cosa l’anno prossimo: vincere.

Foto: F1, McLaren F1 Team

Articoli correlati