Leclerc domina a Las Vegas: domani può tornare la vittoria?

41 anni dopo Alain Prost, Charles Leclerc è in pole position a Las Vegas! Giro fantastico del monegasco, che ora vuole concetizzare la sua 23esima pole

Charles Leclerc è in pole position dopo le qualifiche del Gran Premio di Las Vegas, con SF-23 che finalmente dà i suoi frutti. Dietro di lui Carlos Sainz si è qualificato in seconda posizione, ma partirà dalla dodicesima casella nella gara di domani a causa della penalità ricevuta per la sostituzione della batteria. Lo spagnolo partirà appena dietro a Hamilton e Sergio Perez: l messicano si è rivelato non competitivo nel Nevada, mentre il sette volte campione del mondo ha dichiarato di aver spremuto il massimo dalla macchina.

Foto di Carlos Sainz nella magica ambientazione di Las Vegas, secondo dietro a Leclerc
Foto di Carlos Sainz nella magica ambientazione di Las Vegas, secondo dietro a Leclerc

La Formula 1 è tornata nella Città del Peccato 41 anni dopo la pole position di una leggenda del motorsport: lì fu Alain Prost a mettere a segno il miglior giro, non conquistando però la vittoria nel Ceasars Palace Grand Prix. Quella domenica vinse infatti il compianto Michele Alboreto, con la sua prima delle quattro vittorie in carriera.
La Ferrari in nessuna delle due edizioni ha raggiunto risultati eccellenti e mai ha vinto nel deserto del Nevada: sarà domani la volta buona?

Leclerc, vittoria non impossibile

Ferrari si è dimostrata molto competitiva sul passo gara (ai livelli di Max Verstappen) perciò con un pizzico di fortuna ed una perfetta gestione di ogni momento di gara la Ferrari deve puntare alla vittoria. Il cavallino infatti non è mai stata così competitivo in tutta la stagione, ai livelli di Singapore (gara capitalizzata con una vittoria, ma lì Red Bull era incappata in una enorme crisi a causa del tracciato particolarmente “bumpy”, caratteristica che a Las Vegas non è presente).

La differenza tra Leclerc ed il resto del gruppo è stata enorme dai primi ed unici minuti delle FP1 fino al Q2. In Q3 la differenza si è assottigliata: lo stesso Charles ha ammesso di non aver trovato un giro perfetto nella terza fase di qualifica, con un margine che poteva risultare superiore.

Ferrari dovrà essere impeccabile nel gestire ogni momento e sperare di non consumare troppo le gomme: la SF-23 è infatti nata con un grave problema nel degrado degli pneumatici e potrebbe essere accentuato a causa dell’assetto scarico adottato negli USA.

Alba Modellismo

NOVITÀ! IN OCCASIONE DEL NATALE, VI OFFRIAMO UNO SCONTO DEL 10% SU TUTTI I MODELLINI: CLICCA SU QUESTO LINK PER ACQUISTARE!

Quale occasione migliore per la Ferrari se non Las Vegas per fare “jackpot“, puntando ad una vittoria che sarebbe di buon auspicio per il 2023 oltre che essere fondamentale per il secondo posto nel costruttori?
La sfida si accenderà ufficialmente domani alle 7:00, quando Charles scatterà dalla pole, ma marcato stretto dall’ombra terribile di Max Verstappen.

Foto: Scuderia Ferrari

Articoli correlati

Ferrari nel pallone: l’errore negli aggiornamenti potrebbe costare carissimo

Situazione difficilissima in casa Ferrari: ora il team di...

La storia di François Cévert, il pilota dagli occhi color cielo

Il nostro racconto su François Cévert, pilota di Formula...

UFFICIALE: ecco la Red Bull RB17, la nuova hypercar di Adrian Newey!

Presentata a Goodwood la RB17, la prima Hypercar di...

Ferrari-Newey, è finita? La sfida sembra essere tra McLaren e Aston Martin

Pare che la trattativa Ferrari-Newey si sia arenata: l'inglese...