Ultima tappa per il WEC in Bahrain: chi è il grande favorito?

Siamo ormai all’alba dell’ultima gara del campionato del WEC 2023, ma come si prevede quest’ultima tappa nel circuito di Sakhir, in Bahrain?

Il WEC sbarca in Bahrain, alla sua ultima tappa del mondiale, prima di vivere un 2024 con tanti cambiamenti all’orizzonte. Andiamo dunque a riassumere le sessioni già disputate, prima di proclamare i favoriti per la vittoria della 8 ore.

PROVE LIBERE 1

Dopo soli 10 minuti dall’inizio della sessione, la direzione gara ha esposto bandiera rossa per delle raffiche di vento molto forti e una tempesta di sabbia in avvicinamento al tracciato. Dopo 50 minuti fermi, e con l’allungamento di un’ora della sessione, accade l’insolito in Bahrain: un diluvio si è abbattuto sul tracciato, che ha bagnato la pista e complicato ulteriormente la prima sessione del WEC.

Ecco dunque la classifica, relativa però ai soli 10 minuti di sessione. Le 2 Toyota fanno 1-2, con la #07 che ha avuto la meglio sulla #08, seguite dalle 4 Porsche 963 LMDH, capitanate dalla #99 del team Proton Competition, a seguire le 2 Porsche ufficiali del team Penske e quella del team Hertz Jota. A seguire Cadillac, Ferrari, Peugeut e Vanwall.

In LMP2 la #22 del team United Autosports detta il passo con 5 decimi sulla #10 di Vector Sport, mentre in GTE l’Aston Martin #777 di D’Station Racing si prende la prima posizione per 6 millesimi alla Ferrari #57.

La Porsche 963 LMDH del team Penske WEC sul bagnato del Bahrain, dopo la pioggia che si è abbattuta sul tracciato
La Porsche 963 LMDH del team Penske WEC sul bagnato del Bahrain, dopo la pioggia che si è abbattuta sul tracciato

PROVE LIBERE 2

Nella seconda sessione, oltre a interruzioni causate da incidenti come quello dell’ormai famosissima “Porsche-Rexy“, le Toyota e la LMP2 di United Autosports continuano a comandare mentre in GTE la Ferrari #57 prende il comando ai danni dell’Aston Martin #777.

La terza e ultima sessione ha visto Cadillac prima con mezzo secondo sulla #50 (Ferrari 499P che preoccupa per una maggiore usura gomme e una mancanza di ritmo rispetto ai concorrenti). Ci sono poi la Porsche #99 del team Proton Competition, la Ferrari #51 e la Peugeot #94. Indietro invece le Toyota a oltre 2″ di distacco, anche se è evidente che la vettura è molto più competitiva e che Toyota si sia concentrata sul passo gara rispetto al giro secco.

Ancora in classe LMP2 United Autosports è prima, mentre in GTE il team Project 1-AO è riuscito a rimettere in pista la Porsche-rexy #56 che si stacca di tanto dai concorrenti.

La Porsche "Rexy" del team Project 1-AO
La Porsche “Rexy” del team Project 1-AO

LE QUALIFICHE

Partendo dalle Hypercar, abbastanza scontato dopo le prove libere, Toyota partirà in pole position con la #08 di Brandon Hartley che ha rifilato 489 millesimi alla #07 di Kamui Kobayashi in 2° posizione, in terza posizione la Cadillac #02 a 701 millesimi dalla #08, Cadillac che, come le Porsche 963 è stata alleggerita dal BoP, Porsche che partirà accanto alla Cadillac #2 con la vettura ufficiale #06 di Kevin Estre. Le due Ferrari si sono qualificate in 5° e 6° posizione, con la #50 che partirà davanti alla #51, vincitrice della 24H di Le Mans di quest’anno.

A seguire la Porsche ufficiale #05, la #99 del team Proton Competition e la #38 del team Jota.
Invece malissimo per le Peugeot con 2″ di ritardo, ma ancora peggio la Vanwall di Esteban Guerrieri.
Passando alle LMP2, prosegue il dominio di United Autosports, con la sua 07-Gibson #23 a 2 decimi dalla #36 Alpine, a seguire la #31 del team WRT e òa #10 del team Vector Sport.

In GTE AM, sono le Iron Dames a mettere le mani sull’ultima Pole Position nella storia delle GTE AM, in quanto dall’anno prossimo non saranno più presenti. Sarah Bovy ha battuto di 290 millesimi Liam Talbot con l’Aston Martin Vantage #777.

Le Iron Dames conquistano l'ultima pole del WEC in Bahrain
Le Iron Dames conquistano l’ultima pole del WEC in Bahrain

CHI È IL FAVORITO AL TITOLO WEC E ALLA GARA IN BAHRAIN?

È abbastanza scontato che la Toyota sia favorita sia al titolo che alla gara, lo scorso appuntamento hanno chiuso la battaglia per il costruttori, mentre questo weekend si deciderà il titolo piloti.
Sono solo in 4 matematicamente ancora in gioco, le 2 Toyota e le 2 Ferrari, anche se sembra ormai fatta per la Toyota #08 che ha 15 punti di distacco dalla #07, 31 dalla Ferrari #51 e 36 dalla #50, ricordando che per le gare di 8H e la 1000 miglia di Sebring il vincitore riceve 38 punti e non 25.

Alba Modellismo

CLICCA SU QUESTO LINK PER ACQUISTARE MODELLINI A PREZZI SCONTATISSIMI (CODICE ‘GPK5’ PER AVERE IL 5% DI SCONTO)

Per vincere il titolo la Ferrari deve sperare in un ritiro di entrambe le Toyota, poiché non hanno dimostrato un gran passo e un’ottima gestione gomme nelle prove libere.

Foto: WEC

Ultimi articoli

Polemica sul podio di Sainz in Bahrain: ecco cosa è successo

Un terzo posto che ha fatto felice lo spagnolo,...

Peugeot 9X8 in Qatar, un’altra batosta: arriva la squalifica! Ecco il perché

Continua a piovere sul bagnato per Peugeot 9X8 in...

L’ANALISI: c’è un problema ritiri in F1. Ora serve cambiare

Ormai è sempre più problema ritiri in F1: per...

POST GARA: tutte le interviste del GP del Bahrain 2024

Gran Premio del Bahrain 2024: le dichiarazioni dei protagonisti

Da non perdere

Polemica sul podio di Sainz in Bahrain: ecco cosa è successo

Un terzo posto che ha fatto felice lo spagnolo,...

Peugeot 9X8 in Qatar, un’altra batosta: arriva la squalifica! Ecco il perché

Continua a piovere sul bagnato per Peugeot 9X8 in...

L’ANALISI: c’è un problema ritiri in F1. Ora serve cambiare

Ormai è sempre più problema ritiri in F1: per...

POST GARA: tutte le interviste del GP del Bahrain 2024

Gran Premio del Bahrain 2024: le dichiarazioni dei protagonisti

1812Km del Qatar: Porsche vince la gara inaugurale del WEC! Ecco il riassunto

Porsche vince la 1812Km dopo 335 giri di gara:...

Polemica sul podio di Sainz in Bahrain: ecco cosa è successo

Un terzo posto che ha fatto felice lo spagnolo, ma meno qualche tifoso social: è polemica sul primo stagionale podio di Sainz in BahrainÈ...

Peugeot 9X8 in Qatar, un’altra batosta: arriva la squalifica! Ecco il perché

Continua a piovere sul bagnato per Peugeot 9X8 in Qatar: prima la perdita del podio, poi la squalifica! Ma capiamo cosa è successo...Boccone amaro...

L’ANALISI: c’è un problema ritiri in F1. Ora serve cambiare

Ormai è sempre più problema ritiri in F1: per la prima volta nella storia, nessuno ha terminato anzitempo la gara inaugurale del mondiale. E...