Fischi a Verstappen sotto il podio: la sua reazione è da campione!

Al termine del gp del Texas, Max Verstappen è stato accolto sul podio da un boato di fischi assordante, ma la sua risposta è da campione

La vittoria numero 50 della carriera per Max Verstappen, avvicinandosi sempre di più ad Alain Prost e Sebastian Vettel, è arrivata. Un traguardo importante, non inaspettato vedendo le sorti del campionato e la piega che ha preso sin da inizio anno. Ma son pur sempre 50, e nel rodeo di Austin (secondo giardino di casa di Sir Lewis) c’è ancor più soddisfazione. La vittoria per l’olandese è giunta dopo una gara lottata contro McLaren e Mercedes, in cui Max ha vinto ancora una volta.

Max Verstappen ieri nel corso del gp di Austin, poi vinto tra i fischi
Max Verstappen ieri nel corso del gp di Austin, poi vinto tra i fischi

Eppure quello che fa discutere al termine dell’appuntamento texano non è tanto l’ennesimo successo e l’inno olandese, ma ciò che è avvenuto sul podio. Al momento della premiazione infatti, Verstappen è stato accolto da fischi e “boo” assordanti da una parte del pubblico americano, ieri in grande maggioranza in supporto di Ferrari e Hamilton. La domanda è perché allora fischiare? E’ realmente necessario?

La risposta di Max

Non è la prima volta che in F1 avvengano scene così sul podio. L’episodio più nitido e più nella memoria dei tifosi, è sicuramente il podio del Canada 2019, quando il pubblico di fede rossa ha riempito di fischi Lewis Hamilton. In quel caso fu lo stesso Sebastian Vettel a condannare il gesto, puntando il dito non contro l’inglese ma contro la Federazione. In Motogp in numerose circostanze il pubblico ha additato Marc Marquez, soprattutto quello pro-Valentino.

Ritornando ad Austin, Max Verstappen ha accolto con favore i fischi da parte dei fan del Circuito delle Americhe. A confermarlo, alla domanda di Viaplay NL se i fischi fossero fastidiosi, Verstappen ha risposto ridendo: “No, no. Alla fine sono io che porto l’argenteria a casa, quindi per me va bene!” Una risposta che darà ancor più fastidio e che esalta il suo lato “cannibalesco”.

La F1 si sposterà al Gran Premio del Messico il prossimo fine settimana, ed è probabile che si verifichi una situazione simile. Se si aspetta un’accoglienza più ostile all’Autodromo Hermanos Rodriguez, Verstappen ha insistito: “Allora sarò ancora io che porto a casa il trofeo“. Una risposta così non merita ulteriori commenti, ma esalta la personalità di chi campione lo è, e lo sarà ancora.

Foto: Oracle Red Bull Racing F1

Ultimi articoli

Rosso di sera… bel tempo si spera? Il riassunto del secondo giorno di test!

Il secondo giorno di test va in archivio con...

La Ferrari SF-24 in Bahrain va FORTISSIMO: i risultati del 2° giorno

Secondo giorno e primi ottimi riscontri per la Ferrari...

Carlos Sainz in Red Bull? Il papà discute con Horner, Marko e Newey

Il colloquo tra Sainz Sr., Horner, Marko e Newey...

Niki Lauda: 75 anni e il significato di correre per passione

Buon compleanno a Niki Lauda: la leggenda del motorsport...

Da non perdere

Rosso di sera… bel tempo si spera? Il riassunto del secondo giorno di test!

Il secondo giorno di test va in archivio con...

La Ferrari SF-24 in Bahrain va FORTISSIMO: i risultati del 2° giorno

Secondo giorno e primi ottimi riscontri per la Ferrari...

Carlos Sainz in Red Bull? Il papà discute con Horner, Marko e Newey

Il colloquo tra Sainz Sr., Horner, Marko e Newey...

Niki Lauda: 75 anni e il significato di correre per passione

Buon compleanno a Niki Lauda: la leggenda del motorsport...

Horner OUT, manca solo l’ufficialità: ecco le sue dichiarazioni

Christian Horner OUT dalla Formula 1, ora non ci...

Rosso di sera… bel tempo si spera? Il riassunto del secondo giorno di test!

Il secondo giorno di test va in archivio con una Ferrari ottima sul passo gara e altrettanto veloce sul giro secco, ma Red Bull...

La Ferrari SF-24 in Bahrain va FORTISSIMO: i risultati del 2° giorno

Secondo giorno e primi ottimi riscontri per la Ferrari SF-24 in Bahrain: i TEMPI e il riassunto della sessione nel secondo giorno di test...

Carlos Sainz in Red Bull? Il papà discute con Horner, Marko e Newey

Il colloquo tra Sainz Sr., Horner, Marko e Newey alimenta le voci di un possibile approdo di Carlos Sainz in Red Bull: solo fantamercato?Troppo...