La coincidenza del numero 12

Andrea Kimi Antonelli si porta a casa il titolo del FRECA con una gara d’anticipo

15 ottobre 2023, Zandvoort.

Il tipico odore di gomme calde e di macchine da corsa si mischia con quello del bagnato.

Dalle qualifiche, a causa del maltempo, il pilota di origini bolognesi aveva ottenuto solo l’ottava posizione; un piazzamento relativamente significativo in un clima incognito, se pensiamo al fatto che con la pioggia tutto sia possibile. Per vincere il campionato gli basta battere Stenshorne, pilota norvegese della R-ace GP.

Dare tutto quanto

Via i meccanici, giù le visiere: inizia il giro di formazione.

Tutti i piloti sfruttano quell’unico momento per fare mente locale, ripassare la pista, le curve, i punti di sorpasso. Scaldano le gomme, studiano il loro avversario, o meglio, i loro avversari.

I 4.252 metri del circuito olandese vengono percorsi così. In poco tempo sono tutti nuovamente in griglia di partenza in attesa dello spegnimento dei semafori. Un respiro profondo, un battito di ciglia. È iniziata la Gara 2 e mancano 29 minuti e 59 secondi al giro addizionale che condurrà al termine della tappa nei Paesi Bassi.

Fino alla fine

Andrea Kimi Antonelli si porta fin da subito in quarta posizione, sta volando su quell’asfalto ancora bagnato. Cerca la traiettoria, la trova, aspetta il momento giusto per attaccare. Nel giro di soli 5 minuti prende il controllo della gara, il quale manterrà fino alla bandiera a scacchi. Un incidente fa fermare la competizione, poco dopo la bandiera gialla ne viene esposta anche una rossa. Il tempo si ferma.

Alla ripartenza il pilota italiano prende il suo tempo, si muove a zig zag e poi, finalmente, lo strappo decisivo.

Kimi arriva al traguardo con 12 secondi di vantaggio sul secondo classificato. Il giro prima di rientrare ai box è tutto per lui, curva per curva, emozione per emozione.

L’urlo di gioia da appena fuori dal suo abitacolo risuona duramente nel casco, come un ruggito. Il caldo abbraccio con chi non l’ha mai lasciato da solo fa il giro del mondo. I complimenti da parte del suo Team, la Prema, riflettono la soddisfazione di un duro lavoro portato quasi a termine. Poi ci siamo noi spettatori che, chi da casa chi non, esultiamo per la vittoria del ragazzo prodigio, della stella luminosa e talentuosa che è e che sempre sarà.

Un orgoglio italiano.

Grazie di tutto, Andrea.

Foto: Andrea Kimi Antonelli, Prema Team

Articoli correlati

Alice Roghi
Ciao amici, io sono Alice e ho un sogno molto grande nel cassetto! IG e TikTok: @4chiacchieresullaf1 | IG: @aliceroghi_