L’ANALISI: scendete pure dal carro di Charles Leclerc.

Ancora una volta, viene difficile gustarsi il sapore del successo tra i Tifosi Ferrari… e a risentirne negativamente, oggi, è Charles Leclerc

Godersi un successo, in Ferrari, è difficile. Ci deve costantemente essere, tra i tifosi di Maranello, una narrativa che, più che elogiare chi arriva davanti, punta ad affossare il pilota che arriva dietro. Che, nel caso di Singapore, è proprio Charles Leclerc.
Dimenticandosi che, se oggi Sainz vince, è anche grazie alla super partenza del numero 16 e al suo lavoro da scudiero nei primi giri.
Avrebbe vinto lo stesso? Sì, oggi Sainz era infermabile. Un campione, perfetto, una delle vittorie più belle degli ultimi 10 anni di Ferrari. Ma in F1, come diciamo spesso, mai dire mai.

Charles Leclerc e Carlos Sainz al Singapore GP
Charles Leclerc e Carlos Sainz al Singapore GP

In tanti oggi scendono dal carro di Charles Leclerc e salgono su quello di Carlos Sainz. Innegabile: ora Carlos è in forma, ha tanta voglia di dimostrare in corpo e tanta cattiveria sportiva (che ancora a Charles manca). Charles quando non lotta per la vittoria perde quei “due decimi di magia” che a volte tira fuori dal cilindro, da vero talento cristallino quale è.
Prendendo atto anche che, il “fuori forma” di Leclerc significa essere a 68 millesimi dalla pole a Monza e a 79 a Singapore.

Tempo al tempo.

Piuttosto che elogiare una delle migliori coppie di piloti in griglia, si pensa più a denigrare chi arriva dietro. Ma questo è un discorso che non riguarda soltanto i Tifosi Ferrari, ma più gli italiani in generale.
Scendete pure dal carro di Charles Leclerc. Già negli scorsi anni, nelle scorse gare, è stato prima criticato, per poi mettere a tacere ogni voce negativa su di lui.
Tempo al tempo, quando la gentilezza di questo ragazzo si trasformerà in rabbia saranno problemi per tutti.

Foto: Scuderia Ferrari

Articoli correlati

Stefano Zambroni
Lecco, 21 yo | Founder di GPKingdom | Content creator (@zambro.gpk) | Amante di sport e motorsport